9788806213312_0_0_519_75.jpg
 

Il testamento e altre poesie

Autore: 

Francois Villon

Editore: 

Einaudi

Anno: 

2015

Traduttore: 

Antonio Garibaldi

Numero Pagina: 

63

Ballata delle donne di un tempo. Ditemi dove, o in che paese, ditemi, è ora Flora, la bella romana, e Alcibiade o Taide, sua cugina, e in che paese è Eco che parla, e la sua voce si rincorre al di sopra di un fiume o su uno stagno, e che bella fu troppo più che umana. Ma dove sono le nevi di una volta? Dov'è Eloisa, dottissima e bella, per cui venne castrato, e a Saint Denis si fece monaco Pietro Abelardo? Per amor suo subì questo destino. E dimmi ancora dov'è la regina, colei che comandò che Buridano fosse gettato in Senna dentro a un sacco? Ma dove son le nevi di una volta? E la Regina Bianca come un giglio, che cantava con voce di sirena, Berta piè piatti, Alice, Beatrice, ed Aremberga signora del Maine, e la buona Giovanna di Lorena, che gli Inglesi bruciano a Rouen,

Ritratto di arispacifico

Grazie

Ritratto di Staff

Ciao Arispacifico, sei nella classifica del mese di novembre, 10righe scelte da Voi utenti.

Ritratto di arispacifico

Francois Villon, Parigi 1431

Ritratto di arispacifico

dove son mai, o Vergine sovrana?
Ma dove son le nevi di una volta?
Principe, non chiedete dove sono
oggi o domani o nel corso dell'anno
pewrch'io non vi rimandi al ritornello:
ma dove son le nevi di una volta?