La fabbrica della parola. Studi di poetologia su Leopardi, Baudelaire, Ungaretti, Rilke e altri
 

La fabbrica della parola. Studi di poetologia su Leopardi, Baudelaire, Ungaretti, Rilke e altri

Autore: 

Raffaele Urraro

Editore: 

Manni (collana Studi)

Anno: 

2011

Numero Pagina: 

112

"La natura è un tempio in cui i pilastri viventi lasciano sfuggire talora confuse parole; l'uomo vi passa attraverso foreste di simboli, che l'osservano con sguardi familiari". La natura è il regno dell'uomo, lo scenario in cui egli vive e sperimenta forme varie di essere e di esistere. Tutti conoscono il rapporto simpatetico, anche se a volte dialettico e a volte ancora di reciproca sudditanza o predominio, che da sempre si è stabilito tra l'uomo e la natura. Questo perché anche l'uomo è natura e vive e sperimenta sulla sua pelle la sua naturalità.

Ritratto di Barbara Antonacci

Grazie Smile

Ritratto di Staff

Ciao Barbara, le tue 10righe sono nella finale settimanale di marzo. Ricordati di scegliere partendo da oggi 7 marzo a domenica 13 marzo, 10righe che più ti piacciono riportando qui nei commenti il link.

Ritratto di Barbara Antonacci

Raffaele Urraro è nato nel 1940 a San Giuseppe Vesuviano.

Ritratto di Emma Aquilanti

conosco questa poesia è Correspondances di Baudelaire... la nature est un temple où de vivants piliers laissent parfois sortir de confuses paroles.. E' significstiva quest poesia !

Pagine