la forza del destino marco vichi.jpg
 

La forza del destino

Autore: 

Marco Vichi

Editore: 

Ugo Guanda editore

Anno: 

2011

Numero Pagina: 

12

Bordelli chiuse il giornale e lo lasciò cadere sul tavolo. Rimase immobile a fissare il vuoto, con aria pensierosa. Da un angolo del soffitto pendeva una spessa ragnatela e lì accanto un ragno enorme e peloso aspettava che una vittima cadesse nella sua trappola. L' ossessivo tic tac dell’orologio appeso alla parete non bastava a vincere il silenzio, ma si infilava nei pensieri come un verme nella mela. La vita era strana, a volte. Quando meno te lo aspettavi riusciva a sorprenderti. Il MACELLAIO SUICIDA. Solo lui e Piras sapevano che razza di bestia era Livio Panerai. Un nostalgico fascista, stupratore di bambini, un assassino...

Ritratto di PAOLO DOMPE'

Grazie di cuore e buone letture

Ritratto di 10 righe dai libri

Benvenuto Paolo Smile