La lettera scarlatta
 

La lettera scarlatta

Autore: 

Nataniel Hawthorne

Editore: 

Fratelli Fabbri Editori

Anno: 

1968

Traduttore: 

Maria Gallone

Numero Pagina: 

185

Nessuno si sacrificò come Hester quando una pestilenza si abbatté sulla città.
In ogni calamità infatti,sia pubblica sia privata,subito la paria trovava il suo posto.
Entrava non come un ospite, ma come una persona di famiglia con pieni diritti
nella casa che il dolore aveva visitato, quasi che la sua fosca penonmbra fosse
un mezzo grazie al quale ella aveva diritto di mantenere rapporti con i propri
simili, e ovunque luccicava la lettera scarlatta a portare conforto con la sua
interrena radiosità. In ogni altro luogo simbolo di peccato,diveniva il cero della
stanza degli infermi .
Aveva mostrato ad essi dove volgere i passi,mentre la luce di questa terra
andava offuscandosi e il fulgore della vita eterna non li aveva ancora raggiunti. in simili circostanze il carattere di Hester si rivelava in tutto il suo calore e la sua
generosità-una vera fonte di umana sollecitudine,sempre pronta a esaudire ogni
preghiera...

Ritratto di Natalina
"Momenti di trascurabile felicità ",grazie!!!
Ritratto di Natalina
Cari amici dello Staff...chiedo venia (a voi ) di riportare il link,delle 10 righe di Emma Aquilanti relative al libro :http://scrivi.10righedailibri.it/userpage/550
Ritratto di Staff
Ciao Natalina... Riportavqui nei commenti il link del libro che hai scelto x la finale si marzo grazie :)
Ritratto di Natalina
Grazie a tutti ,voi che mi avete segnalibrato, ed agli amici dello Staff,naty
Ritratto di Staff
Ciao Natalina, le tue righe sono nella finale di marzo classifica settimanale. Ricorda di scegliere tra i partecipanti 10righe che più ti piacciono da lunedì 16 marzo a domenica 22, riportando qui nei commenti il link del libro scelto grazie. :)