la-luna-e-i-falò.jpg
 

La luna e i falò

Autore: 

Cesare Pavese

Editore: 

Einaudi

Anno: 

1999

Numero Pagina: 

70

Era sempre disposto a tagliar la corda, e si sapeva che andando con lui non si facevano soltanto giochi da ragazzi, non si perdeva l’occasione – capitava qualcosa ogni volta, si parlava, si incontrava qualcuno, si trovava un nido speciale, una bestia mai vista, s’arrivava in un posto nuovo – insomma, era sempre un guadagno, un fatto da raccontare. E poi a me Nuto piaceva perché andavamo d’accordo e mi trattava come un amico. Aveva già allora quegli occhi forati, da gatto, e quando aveva detto una cosa finiva: "Se sbaglio, correggimi". Fu così che cominciai a capire che non si parla solamente per parlare, per dire "ho fatto questo" "ho fatto quello" "ho mangiato e bevuto", ma si parla per farsi un'idea, per capire come va questo mondo. Non ci avevo mai pensato prima. E Nuto la sapeva lunga, era come un grande.

Ritratto di lafigliadiiorio

Smile

Ritratto di 10 righe dai libri

Monica abbiamo condiviso le tue 10 righe sui social Smile

Ritratto di lafigliadiiorio

Che bello! E' la prima volta che vinco un libro e sono felice come una bambina! Il merito però non è mio, ma tutto di Cesare Pavese...
Grazie!

Ritratto di Staff

Grazie Monica per aver condiviso queste belle righe con noi, e ricordati di scrivere il tuo indirizzo alla redazione libroincentivo@10righedailibri.it perché hai vinto un libro incentivo Smile

Ritratto di lafigliadiiorio

E' vero, un piccolo librone.

Ritratto di Sara68

Segnalibrone!!! Grande libro, grande autore

Pagine