La mia autobiografia (70% vera 80% falsa)
 

La mia autobiografia (70% vera 80% falsa)

Autore: 

Nino Frassica

Editore: 

A. MONDADORI

Anno: 

2014

Numero Pagina: 

6

Erano già le 7 e mezzo quella mattina dell’11 dicembre, e i miei genitori erano ancora indecisi se farmi nascere in casa o in ospedale.
Mio padre preferiva che io nascessi in casa.
Mia madre no: c’era troppo disordine, panni da stirare, i letti disfatti, in cucina c’era puzza di pesce fritto della sera prima.
Fecero testa o croce con le mille di lire di carta.
Lanciarono i soldi in aria, volarono e non li trovarono più.
Ritentarono con altre mille lire, anche queste andarono perse.
Provarono con le cinquanta lire.
Testa casa, Croce ospedale.
Venne Croce.
Mio padre ci portò con l’autobus numero 9 in ospedale.
La fermata era proprio davanti all'ingresso.
Mio padre disse: “Poi, quando torniamo, vediamo se riusciamo a recuperare le duemila lire”.

Ritratto di Staff

Grazie.

Ritratto di Giovanni Pisciottano
Ritratto di Giovanni Pisciottano

Ok, grazie

Ritratto di Staff

Ciao Giovanni sei nella classifica settimanale del mese di gennaio. scegli 10righe che più ti piacciono da lunedì 4 febbraio a domenica 10 febbraio, riportando qui nei commenti il link da te scelto.

Ritratto di Giovanni Pisciottano

Nino Frassica, all'anagrafe Antonino Frassica (Messina, 11 dicembre 1950)