La signora canta il blues
 

La signora canta il blues

Autore: 

Billie Holiday

Editore: 

Feltrinelli

Traduttore: 

Mario Cantoni

Numero Pagina: 

124

Guarda per esempio la 52esima Strada intorno al 1940: era considerata una cosa favolosa, la via dello swing la chiamavano, musica scatenata in centinaia di locali, la "nuova" musica. Si permettevano di chiamarla nuova, tutti quei milioni di babbei, perchè nessuno di loro evidentemente si era mai spinto fino alla 132esima Strada. Se ci fossero andati avrebbero potuta conoscerla 20anni prima. Quando alla fine quei visi pallidi arrivarono a digerire lo swing, un nuovo tipo di musica già si stava suonando in tanti posti di Harlem: quello stile che poi. 10 anni dopo, diventò a sua volta nuovissimo....Comunque sia , da un capo all'altro della 52esima Strada, avevano attaccato a fare swing a tutto spiano, ma non trovavi un viso nero in tutta la sua lunghezza, eccetto Teddy Wilson e me. Teddy suonava il piano negli intervalli al Famous Door, e io cantavo.