L'Armadio della vergogna
 

L'Armadio della vergogna

Autore: 

Franco Giustolisi

Editore: 

BEAT Biblioteca Editori Associati

Anno: 

2011

Numero Pagina: 

39

Chi si assunse quella drammatica responsabilità non poteva essere stato che un uomo di governo con l'avallo del presidente del Consiglio. Si trattava di salvare migliaia di criminali, di uccidere una seconda volta una moltitudine di cittadini. I fascicoli rimasero in quel palazzo. Non ci furono istruttorie, non ci furono processi. Tutto fu avvolto nel silenzio che il potere aveva imposto. La descrizione di quei misfatti, le prove, le testimonianze vennero scoperte per caso mezzo secolo più tardi. Erano nascoste in quel vecchio armadio, nella sede della Procura generale militare. Lo avevano rifilato in un vano recondito, protetto da un cancello con tanto di lucchetto. L'armadio, l'Armadio della vergogna, aveva le ante, chiuse a chiave, rivolte verso il muro.

Ritratto di Sara68

Bene!!! Grazie mille Smile

Ritratto di Staff

Ciao Sara con le tue 10 righe sei entrata nella classifica settimanale e concorri come finalista. Complimenti!!!