9788855168724_0_536_0_75.jpg
 

LE MIE NOTTI SCRITTE IN BLU (tra caffè, stelle e coccinelle)

Autore: 

ANTONIO LO GIUDICE

Editore: 

CASA EDITRICE KIMERIK

Anno: 

2021

Numero Pagina: 

61

Le mani di mio nonno erano grandi e forti, hanno retto il mondo. I suoi occhi hanno visto miseria, rassegnazione, nostalgia e speranza. Partito nei primi anni '50 dalla sua terra per una terra che non era sua. Mio nonno, Antonio Lo Giudice, classe 1924, andò a cercare fortuna in Svizzera. In Sicilia lasciò moglie, figli, parenti, amici, una casa e tanti sacrifici con la speranza un giorno di ritornare. Solo e lontano dalla sua famiglia, che vedeva una volta all'anno per pochi giorni a Natale per poi ritornare, forse, il Natale successivo. (...) Un giorno gli chiesi: "Nonno, cosa ti manca di più dell'Italia?" (per lui l'Italia era soprattutto la Sicilia). "Neputiellu miu, mi manca assai il sole poi qui il mare non c'è".

Ritratto di Staff

Ciao Barbara, sei nella finale di novembre, 10righe scelte dalla redazione.