Lettere
 

Lettere

Autore: 

Etty Hilllesum

Editore: 

Adelphi

Anno: 

2013

Traduttore: 

Chiara Passani Tina Montone Ada Vigliani

Numero Pagina: 

16

Arrabbiarsi ed essere scontenti non è produttivo; soffrire davvero per qualcosa è produttivo, e precisamente perché nella scontentezza, nell'arrabbiarsi c'è una passività attiva, mentre nella vera sofferenza c'è un'attività passiva. La passività attiva della scontentezza consiste nella resistenza, nella rivolta con cui ci opponiamo a qualcosa di irrevocabile, per cui le restanti energie della persona si paralizzano. L'attività passiva nel caso della vera sofferenza consiste nel nostro accettare e sopportare qualcosa di irrevocabile, e proprio così si liberano nuove forze

Ritratto di Staff

Ciao Emma, sei nella finale di gennaio, 10righe scelte da Voi utenti.

Ritratto di Emma

Etty Hillesum nasce a Mittelburg Paesi Bassi il 15 gennaio 1914