L'Idiota
 

L'Idiota

Autore: 

Fedor M. Dostoevskij

Editore: 

Rizzoli

Anno: 

2010

Traduttore: 

Giovanni Faccioli

Numero Pagina: 

97

...In realtà a me non piace stare con gli adulti, con gli uomini, con i grandi - me ne sono accorto da un pezzo - e non mi piace perchè non ci so stare.
Qualunque cosa mi dicano, per quanto siano buoni con me, tuttavia, chi sa perchè, mi riesce sempre penoso star con loro, e sono immensamente contento quando posso andare al più presto con i miei compagni, e i miei compagni sono stati sempre i
fanciulli,non perchè io stesso sia un fanciullo, ma semplicemente perchè mi sentivo attratto verso di loro.
Quando, al principio del mio soggiorno in campagna, me ne andavo triste e solo pei monti, e cominciai, mentre vagavo solitario, a incontrare talvolta, specie a mezzogiorno, ora in cui uscivano da scuola, tutta quella banda chiassosa di ragazzi che correvano con borse e lavagnette,gridando, ridendo e giocando, allora tutta l'anima mia si metteva a un tratto a tendersi verso di loro.
Non so come, ma cominciai a provare una sensazione di felicità a ogni incontro.

Ritratto di Staff

Ciao Emma sei nella finale di settembre, 10 righe settimanali.

Ritratto di Emma Aquilanti

grazie Natalina, vedo di perseverare !

Ritratto di Natalina

Ben tornata Emma!!!