L'uomo che ride
 

L'uomo che ride

Autore: 

Victor Hugo

Editore: 

Biblioteca economica Newton

Anno: 

2005

Traduttore: 

Renato Mucci Riccardo Reim

Numero Pagina: 

478

Quell'uomo gli aveva scritto nel cervello qualcosa di oscuro che ora riappariva, ed era stato scritto con un inchiostro così orrendo, che ora appariva a lettere di fuoco; e Gwyndaline vedeva fiammeggiare in fondo al suo pensiero queste parole enigmatiche, adesso ben chiare: il destino non apre mai una porta senza chiuderne un'altra.
Tutto era stato compiuto. Le ultime ombre calavano su di lui. Ogni uomo può avere nel proprio destino una sua particolare fine del mondo. E si chiama la disperazione. L'anima è piena di stelle cadenti.