L'uomo senza qualità
 

L'uomo senza qualità

Autore: 

Robert Musil

Editore: 

Einaudi

Anno: 

1996

Traduttore: 

Anita Rho,Gabriella Benedetti e Laura Castoldi

Numero Pagina: 

113

Nel suo soffrire, leggeva molto, e scoprì d'aver smarrito una cosa del cui possesso non era mai stata consapevole : un'anima.
Che cos'è ?...E ' facile definirla negativamente : è quella cosa che scappa a rintanarsi quando sente parlare di serie algebriche.
Ma positivamente ? Pare che si sottragga con successo a tutti gli sforzi intesi ad afferrarla. Può darsi che una volta ci fosse in Diotima qualcosa di originario, una presaga sensitività drappeggiata in quel tempo nella ben spazzolata veste della sua correttezza, che adesso ella chiamava guaina e che ritornava nella metafisica batikata di Maeterlink, in Novalis, soprattutto però nell'ondata anonima di romanticismo annacquato e di nostalgia religiosa che l'età delle macchine ha per un certo tempo emanato come manifestazione di protesta spirituale e artistica contro se stessa.

Ritratto di Emma

grazie ! questo è un libro impegnativo e in due tomi ma vale la pena leggerlo

Ritratto di Staff

Ciao Emma sei nella finale di novembre, 10righe scelte da Voi utenti.

Ritratto di Emma

Robert Musil nasce a Klagenfurt an Worthersee Austria il 6 novembre 1880