Per mano nel buio
 

Per mano nel buio

Autore: 

Barbara Demick

Editore: 

Piemme

Anno: 

2010

Traduttore: 

Valentina Ricci

Numero Pagina: 

259

Il preferito di Jun-sang era Via col vento,il cui stile melodrammatico non era molto dissimile dal tono della narrativa coreana.Fu colpito dai parallelismi tra la guerra civile americana e la guerra di Corea.Per lui era incredibile che gli scontri tra compatrioti potessero essere tanto crudeli;era ovvio che gli americani avevano un indole passionale come quella dei coreani,tuttavia a loro era andata meglio ,perché il loro paese era rimasto unito,al contrario della Corea.Ammirava l'audacia dell'eroina,Rossella O'Hara.Gli ricordava un po' le protagoniste dei film nordcoreani ,sempre nella polvere a lottare per la loro terra;Rossella però era un individualista
una qualità non particolarmente osannata nella letteratura nordcoreana.E di sicuro
le eroine nordcoreane non avevano legami sentimentali.Per gli standard nordcoreani quella roba piccante, e Jung -sang volle saperne :prese in prestito
tutto quello che riusci a trovare:La rabbia degli angeli di Sidney Sheldon a Cent'anni di solitudine di Gabriel Garcia Marquez.Lesse perfino Come trattare gli altri e farseli amici,....

Ritratto di Natalina

Vi ringrazio !!!

Ciao Natalina, sei nella finale settimanale di Maggio.

Ritratto di Barbara Antonacci

Ciao Natalina Smile