Moby Dick
 

Moby Dick

Autore: 

Herman Melville

Editore: 

Marzocco

Anno: 

1957

Traduttore: 

A. Nutini

Numero Pagina: 

87

Sì,anche Ismaele sognava ora di aiutare a uccidere l'odiata balena bianca.Il vecchio Tuono aveva ragione :occhio per occhio ,dente per dente!...Poi ,chi sa...?Ismaele,sognava di far fortuna.Chi è nato povero-pensava sorridendo a se stesso con la bella bocca carnosa e gioconda-deve morir ricco,e l'oro,la ricchezza,l opulenza potevano venir dalla balena bianca,a cominciar da quel doblone.
Non era anch'egli un marinaio del "Pequod",la barbara nave dai denti scintillanti...?
E il doblone,quando Ismaele passava vicino all'albero maestro pareva occhieggiare,strizzargli l'occhio come per dire:-Potrei essere anche tuo giovanotto!-Perfino Queequeg,pensava talvolta a lui "doblone luccicante" scherzava col giovane amico,gonfiando le narici e sgranando gli occhi.

Ritratto di Natalina

http://scrivi.10righedailibri.it/lultimo-demone. ...ho scelto queste 10 righe ,un saluto , naty

Ritratto di Natalina

D'accordo!naty

Ritratto di Staff

Ciao Natalina sei nella finale di luglio, 10 righe classifica settimanale. Ricordati di scegliere 10 righe che più ti piacciono, partendo da oggi 18 luglio a domenica 24.

Ritratto di Natalina

Hermann Melville nato a NewYork -US -1 Agosto 1819-
d.28 Settembre 1891 -NewYork