Nebbia
 

Nebbia

Autore: 

Miguel de Unamuno

Editore: 

Bur Rizzoli

Anno: 

2010

Traduttore: 

Flaviarosa Rossini

Numero Pagina: 

79

Amo, ergo sum! Quest'amore, Orfeo, è come una pioggia ristoratrice in cui si dissolve e si condensa la nebbia dell'esistenza. Grazie all'amore sento concretamente la mia anima. L'anima comincia a dolermi nell'intimo suo, grazie all'amore, Orfeo. E l'anima cos'è se non amore, se non dolore incarnato?
Vanno e vengono i giorni, ma l'amore rimane. Là dentro, nel profondo delle viscere delle cose, la corrente di questo mondo lambisce e s'incontra con quella dell'altro, e da ciò scaturisce il più dolce e il più triste dei dolori: quello di vivere.

Ritratto di Staff
Ciao Piconzero, sei nella finale settimanale di dicembre.
Ritratto di Emma Aquilanti
ne metterei anche un altro di segnalibro !