olive ancora lei elisabeth strout.jpg
 

Olive, ancora lei

Autore: 

Elizabeth Strout

Editore: 

Einaudi

Anno: 

2020

Traduttore: 

Susanna Basso

Numero Pagina: 

2628

Quando si invecchia, – disse Olive a Andrea, dopo che la ragazza si fu allontanata, – si diventa invisibili. È la pura verità. Ed è una liberazione, in un certo senso. Andrea la scrutò attentamente. – Mi spieghi in che senso, è una liberazione.– Be’ –. Olive era stata presa un po’ in contropiede; non sapeva bene come spiegarlo. – È che non conti piú niente, e c’è qualcosa di liberatorio in questo fatto.[…] Ma si vive una vita pensando di essere qualcosa. Non dico in senso positivo, e nemmeno in senso negativo. Pensi di essere qualcosa e basta. E poi invece ti accorgi – e qui Olive indicò con un gesto la ragazza che aveva appena servito il caffè… – che non sei piú niente. Sei diventata invisibile, agli occhi di una cameriera dal deretano enorme. Ed è una liberazione

Ritratto di Francesca Cammisa

Grazie Lol ora il post è più completo! 

Ritratto di 10 righe dai libri

Francesca, abbiamo inserito la copertina Smile

Ritratto di Francesca Cammisa

Grazie Paolo! ho letto questo libro perché in uno dei gruppi di lettura a cui appartengo ne parlavano in modo superlativo. Dopo averlo letto non penso che sia un capolavoro, probabilmente per un mio limite, forse perché io non amo gli autori e gli ambienti americani, ma penso comunque che valga la pena leggerlo. 

Ritratto di Paolo Dompè

Con queste poche righe mi hai messo voglia di leggerlo. Grazie!

Ritratto di Francesca Cammisa

Avevo inserito la copertina e risultava visualizzata in preview, ma ora non si vede più. Mi dispiace