95bb7153565f7752ea5c91e6df439ed9_w240_h_mw_mh_cs_cx_cy.jpg
 

Poesie di Fernando Pessoa

Autore: 

Fernando Pessoa

Editore: 

Adelphi

Anno: 

2013

Traduttore: 

Antonio Tabucchi e Maria José de Lancastre

Numero Pagina: 

99

Non so. Mi manca un senso, un tatto per la vita, per l'amore, per la gloria... E poi che me ne faccio di una storia o di un fatto? Solo, solo come nessuno lo è mai stato, vuoto dentro di me, senza prima né dopo, passan gli istanti quasi senza vedermi, ma passando il loro passo non è lieve. Prendo a leggere e già mi stufa quel che non ho letto. Voglio pensare, e già la conclusione è una fatica. Mi pesa il sogno prima di sognarlo. Sentire è una cosa come un qualcosa che ho già visto. Non esser niente, essere una figura di romanzo, senza vita, senza morte materiale, un'idea, una cosa che nulla rendesse utile o laida, un'ombra su un terreno irreale, un sogno in trance. 1.3.1917

Ritratto di Paola Lorenzini

Grazie!

Ritratto di Staff

Ciao Paola sei nella classifica finale di giugno. 10righe scelte dalla redazione.