Prime Pagine

 

L'amore al tempo degli scoiattoli

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Quasi abbracciati nell’ultimo isolato di Tasso Street, in una cittadina della California conosciuta come Palo Alto, c’erano due umili bungalow, entrambi immersi nei gigli. E in uno di essi viveva una donna nella verde primavera della sua vita, e il suo nome era Veblen Amundsen-Hovda. Era una piovosa giornata invernale, poco dopo l’inizio del nuovo anno. In fondo alla strada, uno scoiattolo...

 

L'inferno è una buona memoria

Autore: 
Editore: 
Anno: 

C’era una volta un re, anzi no, c’era una volta una sacerdotessa sorella di un re. Il re divenne re tirando fuori una spada magica dalla roccia? Forse. Ma magari la spada gliela diede una sacerdotessa, facendogli promettere qualcosa che
non sapremo mai. C’era una volta un regno, dunque, ma forse c’era di meglio ancora: c’era un’isola magica che era anch’essa un regno, dove succedevano...

 

La storia dell’acqua

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Signe
Ringfjorden, Sogn og Fjordane, Norvegia, 2017

Niente fermava l’acqua, la potevi seguire dal monte al fiordo, dalla neve che scendeva dal cielo e si adagiava sulle cime, al vapore che si alzava dal mare e tornava nuvola in cielo.
Ogni inverno il ghiacciaio cresceva, raccoglieva la neve e s’ingrandiva com’era giusto che fosse e ogni estate si scioglieva, si squagliava...

 

Non si diventa mai adulti

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Se vuoi sapere quanti anni dimostri, va’ in un caffè francese. È come un referendum sul tuo aspetto.
Appena mi trasferii a Parigi, a poco più di trent’anni, i camerieri mi chiamavano Mademoiselle. Quando entravo in un bar, mi sentivo dire: «Bonjour, Mademoiselle», e poi, mentre mi veniva servito il caffè: «Voilà, Mademoiselle.» In quei primi tempi frequentavo molti locali del genere –...

 

A colpi di cuore mi attraversa il mare

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Parole
Dormivano le mie parole
ed ora si aprono
come scrigni antichi
rimasti chiusi
in un fondale di sabbia
Di parole senza forma
era fatta la mia anima
ed ora appaiono
come coralli pregiati
che aspettano
di essere forgiati
da abili mani.
...

 

Aspettando Monsieur Bellivier

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Al 73 di Boulevard des Batignolles, a Parigi, c’è una piccola drogheria. I turisti anglofoni chiamano quel genere di negozi «Arabic shops». Il droghiere di Boulevard des Batignolles non apprezza la cosa, ma di solito non dice niente. Tra l’altro sul boulevard non ne passano poi tanti, di turisti. La maggior parte delle persone in visita nella città resta nelle immediate vicinanze degli Champs...

 

La dispersione scolastica in Sardegna

Autore: 
Editore: 
Anno: 

La dispersione scolastica può essere definita come “insieme di fattori che modificano il regolare svolgimento del percorso scolastico di uno studente” (Giosi 2011). Essa rappresenta un fenomeno complesso, dove “precipita” una molteplice eterogeneità di aspetti che non sono banalmente riconducibili al semplice abbandono degli studi, bensì un insieme di cause: l’irregolarità nelle frequenze, i...

 

Curarsi con la forza della natura

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Da centinaia di anni la salute è stata gestita da un lato dalla medicina ufficiale, basata sugli insegnamenti delle scuole dimedicina delle più importanti Università, sui risultati di studi clinici e sulle decisioni delle agenzie governative, e dall’altro da varie strategie alternative, a volte basate su antiche tradizioni, a volte di dubbia provenienza. Nel libro Curarsi con la forza
...

 

I giorni del vulcano

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Ecco, di sicuro non era ve nuto in Islanda per quel tipo di esperienza.Era una bella mattina di gi ugno e la giornata era iniziata nel migliore dei modi. A dire il vero, in quel periodo dell’anno non c’era una gran differenza tra mattina e sera, perché faceva chiaro per ventiquattr’ore. Era da tempo che Evan Fein desiderava visitare quel paese agli estremi del mondo abitato. Era di Edimburgo,...

 

Sigismondo e Isotta

Editore: 
Anno: 

Quando il sole iniziò a filtrare dagli scuri, Isotta si svegliò, avvertendo uno sconosciuto malessere diffuso per tutto il corpo. Si alzò, preoccupata per quel lieve tremore che le percorreva le gambe, rendendo il suo passo incerto. Decise di non dire niente a nessuno. Facendosi forza si vestì, con l’intento di raggiungere il Tempio Malatestiano. Impiegò più tempo del solito a percorrere le...