A sangue freddo
 

A sangue freddo

Autore: 

Truman Capote

Editore: 

Garzanti

Anno: 

2005

Traduttore: 

Mariapaola Ricci Dettore

Numero Pagina: 

282

Dolore e profonda stanchezza sono alla base del silenzio di Dewey. La sua aspirazione era stata sapere «esattamente quel che era successo in quella casa, quella notte». Ora due volte l'aveva sentito raccontare, e le due versioni erano molto simili, l'unica seria discrepanza era che Hickock attribuiva tutte e quattro le uccisioni a Smith, mentre Smith sosteneva che Hickock aveva ucciso le due donne. Ma le confessioni, per quanto rispondessero agli interrogativi di come e perché, non soddisfacevano la sua esigenza di una ragione in quell'avvenimento. Quel delitto era un incidente psicologico, un atto virtualmente impersonale; le vittime avrebbero anche potuto essere uccise da un fulmine.