IMG_20230103_212434.jpg
 

Schiava della libertà

Autore: 

Ildefonso Falcones

Editore: 

Longanesi

Anno: 

2022

Traduttore: 

Pino Cacucci, Camilla Falsetti Spikermann, Claudia Marseguerra

Numero Pagina: 

190

Si diceva che fossero state le venticinque frustate più crudeli mai somministrate a La Merced. Il marchese e il suo primogenito, il signorino Ernesto, assistettero mentre la frusta di pelle di laminato scorticava la schiena già sfregiata di Kaweka, portandola a un passo dalla morte. Dopo la misero in ceppi, lasciandola con la caviglia destra bloccata tra le assi, costretta a stare seduta a terra, a pane e acqua. Gli schiavi giravano alla larga dal punto in cui la tenevano prigioniera, sempre sorvegliata a vista, anche se quasi nessuno riusciva a trattenersi dal guardarla di nascosto con rispetto. Nessuno poteva avvicinarsi a lei, nemmeno mamma Ambrosia, che fu allontanata a frustate dalle sentinelle.

Ritratto di Alessandra Bianchi

Grazie smiley

Ritratto di Staff

Ciao Alessandra per Te un libro incentivo, 10righe scelte dalla redazione nel mese di gennaio.

Manda i tuoi dati a:  info@10righedailibri.it

Ritratto di Staff

Ciao Alessandra sei nella finale di gennaio, 10righe scelte dalla redazione.