TRATTATO DEI GOVERNI
 

TRATTATO DEI GOVERNI

Autore: 

Aristotele

Editore: 

Sonzogno

Anno: 

2008

Traduttore: 

BERNARDO SEGNI

Numero Pagina: 

38

Ma nelle leggi di Socrate è affermato, che lʹottima republica debbe esser composta di tirannide, e di popolare stato; le quali due forme di stato o non debbon mettersi per republiche, o vero per cattivissime sopra tutte lʹaltre. Molto meglio adunque fanno quei, che più sorti di stati van mescolando; imperocchè miglior è quello, che di più è composto. Oltre di questo eʹ non apparisce in questa di Socrate vestigio alcuno di stato dʹun solo; ma ben di pochi, e di popolare: e par che ella voglia inchinar più a quel dei pochi potenti. E ciò è manifesto pel modo di far i magistrati; imperocchè il trar per sorte quei che hanno vinto è comune allʹuno, e lʹaltro modo di governo. Ma che ai più ricchi stia il ragunare il consiglio, e creare i magistrati, e eseguire gli altri ufficî civili, e che gli altri in questi esercizî sien lasciati indietro, tale ordine, dico, ha dello stato dei pochi. E ancora nʹha il fare ogni opera che i più ricchi sieno di magistrato; e che i principali vi si dien secondo la grandezza del censo.

Ritratto di Barbara Antonacci

Grazieeeeeeeeeeeeeeee Staff Biggrin troppo belli questi giochini!!! Grazie a tutti i segnalibri che avete lasciato... e grazie alla casa editrice... Lol
Buona giornata a tutti Lol

Ritratto di Staff

complimenti, sei arrivata prima al minigioco! Smile
Sarai tu a scegliere a chi assegnare il libro incentivo nel minigioco di domani!

Ritratto di Barbara Antonacci

Partecipo al minigioco del 21 Giugno http://scrivi.10righedailibri.it/maturarighe

Pagine