Ultime lettere di Jacopo Ortis
 

Ultime lettere di Jacopo Ortis

Autore: 

Ugo Foscolo

Editore: 

Tascabili Economici Newton

Anno: 

1998

Numero Pagina: 

36

Io la mirava e diceva a me stesso: Che sarebbe di me se non potessi vederla più? e correva a piangere mecodi consolazione sapendo ch'io le era vicino - e adesso?
Cos'è più l'universo? qual parte mai della terra potrà sostenermi senza Teresa? e mi pare di esserle lontano sognando. Ho avuto io tanta costanza? e m'è bastato il cuore di partire così - senza vederla? né un bacio, né un unico addio! A minuto a minuto credo di trovarmi alla porta della sua casa, e di leggere nella mestizia del
suo volto, che m'ama. Fuggo; e con che velocità ogni minuto mi porta ognor più lontano da lei. E intanto? quante care illusioni! ma io l'ho perduta. Non so più obbedire né alla mia volontà, né alla mia ragione, né al mio cuore sbalordito: mi lascierò strascinare dal braccio prepotente del mio destino. Addio.

Ritratto di Francesco A.

Grazie appena inviata Smile

Ritratto di Enrico Conticchio

Ciao Francesco, dovresti comunicarci a libroincentivo@10righedailibri.it un recapito a cui mandarti i libri incentivo vinti.
Enrico, staff

Ritratto di Francesco A.

10 RIGHE GRAZIE, SCUSATE IL RITARDO NEI RINGRAZIAMENTI, MA SOLO ORA HO LETTO Sad GRAZIE DI CUORE Smile

Ritratto di Staff

Ciao Francesco, la redazione ha scelto le tue 10 righe come le migliori della settimana, vinci un libro incentivo! Smile

Pagine