un-borghese-piccolo-piccolo.jpg
 

Un borghese piccolo piccolo

Autore: 

Vincenzo Cerami

Editore: 

Einaudi

Anno: 

1976

Numero Pagina: 

80

I giorni passarono, gli uni eguali agli altri… L'ufficio con l'odore della brillantina solida Linetti; talvolta la Loggia massonica con qualche profano da illuminare; un paio di volte al mese in Questura per l’identificazione dell' assassino; ogni tanto una scappatina alla baracca dello stagno, ma così, per vedere se per caso non fosse andata a fuoco, non per pescare. Anche in casa le solite cose, tranne qualche lieve cambiamento; per esempio Giovanni non cucinava più. Al ritorno dall' ufficio passava in rosticceria e comprava supplì, un po' di formaggio e qualche rosetta. Era un sistema più comodo e non c' erano piatti da lavare. Il frigorifero da un pezzo non funzionava ed in un certo senso fu proprio l’elettrodomestico che portò a quella lieve modifica del ménage casalingo.