Un cuore così bianco.jpg
 

Un cuore così bianco

Autore: 

Javier Marías

Editore: 

Einaudi

Anno: 

1999

Traduttore: 

Bianca Lazzaro

Numero Pagina: 

2563

Non abbiamo mai nominato il nostro passato, così minimo, minimo di per sé e di fronte al presente tanto lungo, anch’io ero giovane, è successo e allo stesso tempo non è successo, come tutto, perché fare o non fare, perché dire si o no, perché sfinirsi con un forse o un chissà, perché dire, perché tacere, perché negarsi, perché non sapere niente se niente di ciò che succede succede davvero, poiché niente succede senza interruzione, niente persiste né persevera né si ricorda in eterno, ciò che avviene è identico a ciò che non avviene, [...] e per questo siamo pieni di rimpianti e di occasioni perdute, di conferme e riaffermazioni e di occasioni sfruttate, quando l’unica certezza è che nulla si afferma e tutto si perde. O forse non c’è mai stato niente.