una lettera per sara de giovanni.jpg
 

Una lettera per Sara

Autore: 

Maurizio De Giovanni

Editore: 

Rizzoli

Anno: 

2020

Numero Pagina: 

0

Quando Fusco tacque, pardo lanciò un’occhiata a Sara: la donna non aveva mai distolto lo sguardo dall'ex poliziotto, studiando di volta in volta il viso, le mani, le spalle e le gambe.
L'ispettore era affascinato dal modo con cui lei ascoltava; era come se a parlarle fosse tutto il corpo dell’interlocutore, non solo la voce. Davide chiese ad Angelo
"E avevi ragione? Il ragazzo non c' entrava?"
Al posto di Fusco rispose Sara
"Non può saperlo perché il caso non è mai stato risolto"
Angelo bevve un altro sorso di acqua fissando il vuoto davanti a sé. "Sono passati molti anni. Credo di aver onorato il mio mestiere, mi sono trovato in tante situazioni senza tirarmi indietro. Ho visto criminali di ogni tipo: pedofili, stupratori, assassini. Ma non ho mai desiderato premere il grilletto..