vaste emozioni e pensieri imperfetti  Rubem Fonseca.PNG
 

Vaste emozioni e pensieri imperfetti

Autore: 

Rubem Fonseca

Editore: 

Biblioteca del vascello

Anno: 

2000

Traduttore: 

Adelina Aletti

Numero Pagina: 

37

L’indomani mattina, andai a lavorare al film di mio fratello José.
Mentre rimontavo la pellicola, consideravo fino a che punto io stavo rafforzando il potere e favorendo l’ambizione degli evangelisti. Per me gli evangelisti erano una combriccola di astuti opportunisti, come mio fratello, falsi come sacerdoti di tutte le religioni di questo mondo. La religione era un grosso affare, gestito da furfanti. L’uomo moderno non aveva bisogno di Dio, aveva bisogno di etica, di amore, di tolleranza… Merda, stavo inventando una religione nuova, stavo inventando l’acqua calda. Andassero tutti a farsi fottere.