Viaggio al termine della notte
 

Viaggio al termine della notte

Autore: 

Louis Ferdinand Céline

Editore: 

Corbaccio

Anno: 

1992

Traduttore: 

Ernesto Ferrero

Numero Pagina: 

216

Precariamente vestito mi affrettai, intirizzito, in una delle spaccature più buie che si possano trovare in quella facciata gigante, sperando che i passanti non mi vedessero nemmeno in mezzo a loro. Precauzione superflua. Non avevo niente da temere. Nella strada che avevo scelto, davvero la più stretta di tutte, mica più spessa di un ...grosso ruscello di casa nostra e tutta sporca di grasso sul fondo, bella umida, piena di tenebre, ci camminavano già tante di quelle altre persone, piccole e grosse, che mi trascinarono con loro come un' ombra.Precariamente vestito mi affrettai, intirizzito, in una delle spaccature più buie che si possano trovare in quella facciata gigante, sperando che i passanti non mi vedessero nemmeno in mezzo a loro. Precauzione superflua. Non avevo niente da temere. Nella strada che avevo scelto, davvero la più stretta di tutte, mica più spessa di un ...grosso ruscello di casa nostra e tutta sporca di grasso sul fondo, bella umida, piena di tenebre, ci camminavano già tante di quelle altre persone, piccole e grosse, che mi trascinarono con loro come un' ombra

Ritratto di eredidirosafilipposnc

Giusto esaltare questo libro, un incredibile viaggio nella notte dell' uomo, dove i rari lampi di luce servono soltanto a far risaltare l' angoscia delle tenebre.

Ritratto di raquel21

Avvincente, e ricco dal punto di vista descrittivo!

Ritratto di stelladolce

Libro interessante!

Ritratto di stile0stile

Bello!

Ritratto di raquel21

Grande capacità descrittiva!

Ritratto di dorian49

Che bello! Leggo (in ritardo) di un caffè letterario!

Ritratto di melva

Michele, ti ringrazio per la sollecitudine!!! Purtroppo però, come immaginavo, siete un pò "lontani" da dove vivo. Ma comunque, anche se ho una certa repellenza per Facebook, adesso che ho il link, mi terrò informata, non si sa mai mi troverò a passare per Roma...:))

Ritratto di Michele Rosa

Ciao Mel, saremmo onoratissimi della partecipazione di una lettrice del tuo calibro. Allego il link del gruppo, se ti iscrivi riceverai gli aggiornamenti periodicamente.

http://www.facebook.com/#!/group.php?gid=77571420771

A Gennaio come vedi abbiamo in programma Signora Ava di Francesco Jovine per agganciarsi all' inizio del 150° anniversario dello Stato italiano, a febbraio avremo Memorie dal sottosuolo del grande Fedor, ma come puoi desumere dagli incontri precedenti cerchiamo di spaziare in più generi ed autori possibile. Inutile dire che la tua presenza sarebbe graditissima, come quella di chiunque frequenta questo sito. A presto (se possibile...).

Ritratto di melva

Michele, sarebbe carino sapere se, dove e quando organizzerai il prossimo Caffè letterario: mi piacerebbe esserci, anche se so che sarà troppo lontano da me...

Ritratto di Michele Rosa

La settimana scorsa ho organizzato un Caffè letterario su Céline. Evidentemente è piaciuto... Smile

Ritratto di Cristina Fanni

Michele ma hai visto quanti segnalibri??

Ritratto di Staff

Complimenti Michele, queste 10 righe sono state le più apprezzate dai nostri lettori, così ti sei aggiudicato il libro-incentivo di questa settimana!
Puoi inviarci un recapito a cui spedire il libro a info@10righedailibri.it indicando che genere preferisci.
Un saluto
Enrico
Staff 10righedailibri

Ritratto di 10 righe dai libri

Grazie Micheleeeeeeee, ho integrato il post
Smile

Ritratto di Michele Rosa

Riprovo a scrivere. L' edizione originale di Danoel è del 1932, poi Gallimard l' ha ristampata nel 52, penso che ormai le ristampe non le contano neanche più. Corbaccio l' ha pubblicato nel 1992 in questa traduzione di Ernesto Ferrero e attualmente siamo alla XX ristampa.

Ritratto di Michele Rosa

La prima edizione Corbaccio è del 1992 attualmente stiamo alla XX ristampa del 2010.

Ritratto di 10 righe dai libri

Michele di che anno è il libro?

Pagine