Christopher Moore

 

Anime di secondamano

Autore: 
Editore: 
Anno: 

1. Il giorno dei morti
Era una fresca e tranquilla giornata di novembre a San Francisco e Alphonse Rivera, un uomo di cinquant’anni magro e scuro, sedeva dietro al bancone della sua libreria sfogliando Il grande libro della Morte. Il vecchio campanello sopra la porta suonò e Rivera alzò lo sguardo mentre l’Imperatore di San Francisco, un tizio che pareva una grossa e...

 

Uno stupido Angelo. Storia commovente di un Natale di terrore

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Natale sornione
Il Natale s’insinuò sornione a Pine Cove come solo il Natale sa fare: trascinandosi dietro una ghirlanda, un fiocco, delle campanelle da slitta, il denso zabaione, il tanfo di pino e la minaccia dell’incombente festività, come una gelida piaga sotto il vischio.
Pine Cove con la sua architettura pseudo-Tudor tutta imbellettata di festività...

 

Sacré Bleu

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Questa storia parla del blu. Non sempre è lineare, tende a divagare, nascondere e offuscare, sulla sua strada trova l’amore, la storia e l’ispirazione, ma è sempre di blu che parla.
Come fate a sapere, quando pensate al blu – quando dite blu –, che state parlando dello stesso colore che pensano tutti?
Il blu è inafferrabile.
Blu, o azzurro, è il cielo, il mare, l’occhio di...

 

Demoni. Istruzioni per l'uso

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Brezza soffiava verso San Junipero sulla Pinto station wagon di Billy Winston. La Pinto beccheggiava fra il margine e il centro
della carreggiata mentre Billy guidava, cercava di rollare una canna con una mano sola senza far cadere la lattina doppia di Coors e dondolava al ritmo del pezzo di Bob Marley che gracchiava dalla radio.
«Alla bella vita, fratello!» disse Billy, e brindò...

Ritratto di claudia maltese

l'ho detto che adoro christopher moore e che non ho questo libro e che lo vorrei ma davvero tanto?

 

Il Vangelo secondo Biff

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Voi pensate di sapere come va a finire questa storia, ma sbagliate. Fidatevi, io c’ero. E lo so.
La prima volta che vidi l’uomo che avrebbe salvato il mondo, lui era seduto vicino al pozzo centrale di Nazaret con una lucertola che gli penzolava dalla bocca. Si vedevano solo l’estremità della coda e le zampe posteriori; l’altra metà l’aveva già inghiottita. Aveva sei anni come me e non...