Cuec editrice

 

Come figlie, anzi. Donne migranti raccontano

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Introduzione
Dodici storie di donne che lavorano in Italia soprattutto come badanti. Dodici biografie, quasi autobiografie, che diventano narrazioni collettive, che disegnano i cambiamenti in tutto il mondo. Donne di quattro Continenti: europee, asiatiche, africane e americane. Donne protagoniste, donne che non concepiscono i nuovi, terrificanti muri, né in Europa né in America. Donne...

 

Le campagne sarde tra XI e XX secolo

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Tre tempi della dipendenza contadina
1. Signori e servi
L’età medievale ci offre le prime cospicue notizie sulle campagne sarde soltanto nei secoli tra l’XI e il XIII. E la prima impressione è quella di un paesaggio agrario e umano che pochi tratti sembra avere in comune con quanto del nostro passato si è depositato nella memoria collettiva e individuale. Così se...

 

A morte i padri. Cinema e film negli anni della contestazione 1964-1976

Autore: 
Editore: 
Anno: 

A cavallo tra due decenni. La centralità cinematografica e audiovisiva della contestazione
1.1. Documenti storici e atteggiamenti sociali: il Sessantotto come prima avanguardia di massa
Una ricognizione iconografica sul Sessantotto, da tempo canalizzata e spettacolarizzata dai programmi storici delle varie emittenti televisive, certifica l’importanza...

 

Il welfare locale nel Plus Ales Terralba. L’analisi della spesa sociale

Autore: 
Editore: 
Anno: 

1. Il PLUS come espressione del welfare locale
Formalmente, nel momento della sua nascita la Repubblica Italiana ha dato ampio riconoscimento costituzionale alle autonomie locali. Eppure, nella sostanza, furono necessari oltre 20 anni perché la creazione delle Regioni a Statuto Ordinario – previste dalla Carta – si realizzasse. Di fatto, lo Stato italiano si caratterizzò per un forte...

 

La festa di San Giovanni Battista a Quartu Sant’Elena

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Una festa poco conosciuta
Le feste popolari costituiscono un prodotto culturale e un dispositivo rituale attraverso il quale rifondare, sul piano mitico, il tempo, la natura e le origini della società (Buttitta A. 1980). Sistemi complessi e polisemici, si configurano, nel loro ripetersi periodico, come la propiziazione del reiterarsi ciclico delle stagioni e della vita...

 

La crisi della città. L’eroe e la genealogia di un affratellamento

Autore: 
Editore: 
Anno: 

1. La crisi della città
Oggi si parla della ‘crisi’ che attraversa la città occidentale; ‘crisi’ della città in generale dal momento che attraverso il Web tutti i luoghi del mondo si trasformano in un solo luogo, tutta la terra si tramuta, per dirla con McLuhan, in un unico «villaggio globale» e la città occidentale diviene perciò una «città planetaria»; città, che...

 

Canzoni d’inverno

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Deep Purple – Highway star [reprise]
(sabato 13 luglio, ore 1.12)
Li vedo, nello specchietto retrovisore, illuminati dalla luce dei lampioni. Uno di loro si avvicina, mentre rimango immobile, seduto, le mani sul volante, la cintura allacciata. La pistola è sotto il sedile, ma non sarà necessario usarla: io non amo le pistole. È soltanto una precauzione, una semplice precauzione....

 

La guerra di Spagna. La spada, la croce e la polvere (1936-1953)

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Prefazione di Marcello Flores
Continuando la sua esplorazione attorno alla storia della guerra civile spagnola, con questo nuovo contributo Mauro Montis amplia l’orizzonte di riferimento e la tematica complessiva di riflessione storica. Il caso spagnolo, infatti, è inserito all’interno di una dinamica storica che abbraccia tanto il periodo tra le due guerre – quello dell’incubazione e...

 

Uscita di sicurezza. Storie di lotta contro il male oscuro

Editore: 
Anno: 

Avevo una quarantina d’anni, e non ero nemmeno una donna da buttare, quando ho deciso di separarmi. Anno 1984, se ricordo bene. Una figlia che allora era bimbetta e una vita alle spalle che m’era sembrata in discesa. Gioiosa, posso dire gioiosa? Adesso mi chiedo se ho covato tutto dentro di me, senza consapevolezza, oppure se si è trattato di quei piccoli terremoti che ogni tanto ci scoppiano...

 

Il codice di pace nelle fonti scritte della Sardegna moderna

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Introduzione dell’autore
1. Rinuncia, pace, perdono, rituali di pacificazione della prima età moderna. Del modo di ridurre a pace le inimicizie private
La vendetta come solvente della vita sociale e la pace come cemento della società che si sviluppa e cresce sono momenti storici che hanno millenni di vita umana, Ottavia Niccoli in Studi storici (gennaio ‐marzo 1999) scrive un bel...

Ritratto di 10 righe dai libri

SINOSSI
La vendetta come solvente della vita sociale e la pace come cemento della società che si sviluppa e cresce sono momenti storici che hanno millenni di vita umana […]La pace dovrebbe mettere fine in forma definitiva ad un conflitto globale fra individui e fra famiglie sanzionando il ripristino fra esso o esse di
rapporti d’amicizia; nella pratica quotidiana i due istituti tendevano spesso a confondersi fra loro. La pace
è un preciso istituto giuridico di origine germanica, tipico dell’età comunale e quindi è uno specifico procedimento con finalità di eliminare i motivi di frizione e anche di vendetta fra due singoli o famiglie, contribuendo ad una complessiva situazione di accordo sociale […] In Sardegna troviamo nei rogiti notarili l’attività dei probi uomini e gli accordi per differenze, perdono, pace, desistenza e cancellazione del processo tra privati […] Studiando i documenti d‘archivio all’autore è stato possibile esaminare la dinamica del perdono e della pace nella Barbagia di Seulo, e di Belvì.
Il libro contiene anche numerosi formulari di pace riferiti ad Arzana, Oliena, Laconi, Nurri, Oristano, Iglesias, e i paesi del Sassarese (Pattada, Bono, Semestene).


Francesco Carboni (Seui, 1948) è stato docente di Storia moderna presso la Facoltà di Lettere e Filosofia
dell’Università degli studi di Cagliari. Ha pubblicato articoli e saggi riguardanti la società feudale, le istituzioni locali, l’amministrazione della giustizia, il commercio del sale. Per la CUEC ha pubblicato “Il segno magico. Un repertorio di
tremila marchi a fuoco nella Sardegna dei secoli XVI – XVII”, 2007 e “L’Umanità negata. Schiavi mori, turchi, neri,
ebrei e padroni cristiani nella Sardegna del ’500”, 2008.