Iris4 edizioni

 

Attesa di giudizio

Editore: 
Anno: 

Quando Lorenzo Botticelli entrò in studio c’era qualcosa di strano nel modo di avanzare. Immerso nei pensieri sedette davanti a me e abbozzò un sorriso che pareva un’onda a mezz’aria. Mi scrutò negli occhi e cadde il silenzio. Avevo una strana curva nei pensieri e aspettavo che accadesse qualcosa di buono, soprattutto perché la giornata non era andata bene.
Avevo infatti perso un...

 

Io adolescente difficile. Baby-killer, gang, bande giovanili

Editore: 
Anno: 

Seppure sia oggi evidente che nell’evoluzione umana esiste un periodo più o meno delimitabile di perdita e conseguente ricerca
d’identità personale, l’adolescenza non sembra tuttavia essere prerogativa della specie. Normalmente va dalla pubertà al
completamento dello sviluppo fisico, concluso attorno ai diciotto-diciannove anni. E l’adolescenza è il momento della vita in cui si...

 

Io donna kamikaze. Quarantatré protagoniste del terrorismo suicida

Autore: 
Editore: 
Anno: 

MORTE, SOGNI E SEGNI
Gli attacchi-suicida dell’undici settembre alle Torri Gemelle ed in successione le bombe-umane, i kamikaze, che si fanno saltare in Medio Oriente, in Cecenia e nello Sri Lanka, sono ormai spettacolidell’orrore che entrano nelle nostre case e si stampano nei nostri occhi in continuazione. E la morte sacrificale per un’idea, per un Paese libero, crea questi mostri che...

 

Il veleno è donna

Autore: 
Editore: 
Anno: 

“Lucrezia Borgia è la figura femminile più sventurata della storia moderna”, è con queste parole che Ferdinand Gregorovius apre la biografia della più celebre avvelenatrice di tutti i tempi in un libro pubblicato per la prima volta nel 1874. Che rimane ancor oggi fondamentale su colei che è sempre stata indicata come la seduttrice con l’animo del demonio. Gregorovius per primo tenta di...

 

Io, Fidel

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Dopo aver mostrato giardino, ingresso e salottino, con mezza giravolta Vani introduce Ona in camera da letto. Tiene molto al giudizio della nuova amica ed è convinta che le stanze private con lampante espressività possono rivelare il valore più segreto della vita di chi le abita. Per questo è un po’ nervosa e flagella il sottile labbro inferiore a morsi lunghi, tremanti. Ona scruta l’ambiente...

 

Mela amara

Editore: 
Anno: 

“Giovedì prossimo abbiamo appuntamento col professor Aselli.”, precisò mamma rientrata a casa. La voce curvò su note inquiete, deboli, quasi insicure, come accadeva ogni volta ch’era preoccupata. La sentii picchiettare i tacchi sino in cucina, appoggiare rumorosamente borsa e busta della spesa sul tavolo. “Abbiamo? Chi?”, risposi dal salone. “L’appuntamento l’ha preso papà. Dobbiamo essere lì...