Il nome della rosa
 

Il nome della rosa

Autore: 

Umberto Eco

Editore: 

La Biblioteca di Repubblica

Anno: 

202

Traduttore: 

//

Numero Pagina: 

107

Venanzio parlò di altri libri e Jorge si arrabbiò molto.
Quali libri?
Bencio esitò: "Non ricordo .Cosa importa di quali libri si sia parlato?"
"Importa molto , coi libri ,dei libri, e dunque anche le loro parole sui libri sono importanti."
"E' vero ,"disse Bencio ,sorridendo per la prima volta e quasi illuminandosi in volto.
"Noi viviamo per i libri.Dolce missione in questo mondo dominato dal disordine e dalla decadenza .Venanzio ,che sa...che sapeva molto bene il greco ,disse che Aristotele aveva dedicato specialmente al riso il secondo libro della Poetica e che
se un filosofo di quella grandezza aveva consacrato un intero libro al riso,il riso doveva essere una cosa importante. Jorge disse che molti padri avevano dedicato libri interi al peccato,che è una cosa importante ma cattiva,e Venanzio disse che per quello che lui sapeva Aristotele aveva parlato del riso come cosa buona e strumento di verità,e allora Jorge gli chiese con scherno se per caso lui aveva letto questo libro di Aristotele, e Venanzio disse che nessuno poteva averlo letto,perchè
....

Ritratto di Natalina
Bellissimo! Vi ringrazio ,ho provveduto ad inviarvi i miei dati,Natalina
Ritratto di Staff
Ciao Natalina, le tue 10 righe sono le finaliste del mese di Febbraio, 10 righe scelte da Voi utenti. Per Te un libro incentivo. Manda i tuoi dati all'indirizzo: libroincentivo@10righedailibri.it
Ritratto di Staff
Ciao Natalina, le tue 10 righe sono nella finale di febbraio. 10 righe scelte da voi utenti.
Ritratto di Natalina
Allo Staff ,segnalo la scelta di Alessandro Montagna -di queste 10 righe ,come richiesto da voi (10 righe dal 6 febbraio al 12 febbraio ) -scusate e grazie!
Ritratto di Natalina
Ogni tanto ...lo rispolvero...veramente bello,nel pomeriggio Radio Tre,trasmette la lettura ,con la voce di Moni Ovadia, ed è un ascolto interessante.
Ritratto di stellinai74
Stupendo
Ritratto di Natalina
...non si era mai più trovato e forse era andato perduto.