Castelvecchi_LaViaDellaFelicita.jpg
 

La via della felicità

Autore: 
Anno: 

1. Ci sono quattro tipi di cose umane attraverso le quali le nazioni e i cittadini delle città raggiungono la felicità terrena in questa vita e in quella a venire: le virtù teoretiche, le virtù deliberative, le virtù morali e le arti pratiche. 2. Le virtù teoretiche sono le scienze il cui fine ultimo è di rendere intelligibili con certezza gli esseri e ciò che appartiene loro essenzialmente. Questa
conoscenza è in parte posseduta dall’uomo dal principio senza che egli ne sia conscio, che si renda conto del modo in cui l’ha acquisita o dal luogo da cui proviene. Si tratta della conoscenza originaria. Il resto viene acquisito attraverso la meditazione, la ricerca e il ragionamento, l’istruzione e lo studio. I princìpi primi vengono appresi attraverso la conoscenza originaria, e a partire da essi si procede fino alla conoscenza seguente che viene ottenuta attraverso la ricerca, il ragionamento, l’istruzione e lo studio. Attraverso la ricerca e l’istruzione si cerca di conoscere le cose ignote in principio: quando queste ultime diventano oggetto di un’indagine e si cerca di conoscerle, esse diventano dei problemi, e in seguito, quando l’uomo attraverso il ragionamento o lo studio arriva alla convinzione, all’opinione o alla conoscenza, esse diventano delle conclusioni. Leggi le prime 12 pagine del libro

Titolo originale: De l’obtention du bonheur

Primi capitoli del libro di: 

al-Farabi, La via della felicità, Castelvecchi editore, traduzione dal francese di Raphaël Branchesi, disponibile in libreria da maggio 2013

Ritratto di 10 righe dai libri

EVIDENZIALIBRI
Sinossi del libro La via della felicità
http://www.10righedailibri.it/prime-pagine/della-felicit%C3%A0