freddo-sud.gif
 

Freddo Sud

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Nueva Andalucía, ore 3.14
La notte era nera come la pece. Intravedeva gli aranci lungo la via sotto forma di ombre scure ai margini del campo visivo. Tre ispide teste di gatto spuntarono da un cassonetto delle immondizie e la luce degli abbaglianti si rifletté nei loro occhi trasformandoli in fantasmi.
Sebbene la pioggia fosse cessata, l’asfalto era ancora bagnato e lucido e fagocitava la luce dei pochi lampioni. Dal finestrino
laterale abbassato sentiva l’attrito bagnato delle gomme sul fondo stradale, lo stridio dei grilli, il vento che faceva frusciare le palme. L’aria che entrava era fredda d’umidità.
Più silenzio di così non si poteva.
Rallentò e a un incrocio esitò. Era lì che doveva girare a sinistra, o alla successiva? Serrò il volante in una stretta convulsa con le mani sulle due meno dieci. Che assurda mancanza di struttura. Non avevano concessioni edilizie, nessuna programmazione urbanistica e di conseguenza neanche le carte. Neppure Google Earth era ancora arrivato a documentare quelle nuove zone. [...] prime 29 pagine del libro

ISBN 978-88-317-0895

Titolo originale: En plats i solen

Primi capitoli del libro di: 

Liza Marklund, Freddo Sud, traduzione di Laura Cangemi, Marsilio editori, 06 luglio 2011