baudelaire.gif
 

Un inverno con Baudelaire

Autore: 
Editore: 
Anno: 

C’era una volta
La strada è deserta. Eppure, l’aria è ancora dolce. Le serate e le notti restano fresche, ma sempre di più trabocca la luminosità
tiepida del giorno. È una sera di maggio, di inizio maggio, dal tenero crepuscolo.
La giornata domenicale volge al termine. Ai margini della capitale, le ombre si allungano stirandosi, portando con sé la
malinconia del fine settimana che già fugge lontano dal piccolo sobborgo residenziale.
Dalle finestre socchiuse filtrano i suoni di esistenze che ogni giorno si incrociano in linee spezzate, senza mai veramente incontrarsi al di là di una cortesia tra vicini o di un’urbana indifferenza. Escono in spirali disordinate, volteggiando un istante sopra l’asfalto, per poi salire verso il cielo mescolandosi al rombo sordo e indistinto della città. Di qua, dei frammenti di conversazione si sovrappongono alla voce della conduttrice del telegiornale della sera. Di fronte, una lavatrice sciacqua ronzando i panni della settimana trascorsa. [...] prime 31 pagine del libro

ISBN 978-88-6192-208-2

Titolo originale: Un hiver avec Baudelaire

Primi capitoli del libro di: 

Harold Cobert, Un inverno con Baudelaire, traduzione dal francese di Catherine McGilvray, Elliot Edizioni, novembre 2011