Ti ho vista che ridevi
 

Ti ho vista che ridevi

Autore: 

Lou Palanca

Editore: 

Rubbettino Editore - Soveria Mannelli (CZ) - 2015

Non ho mai smesso di controllare le mie emozioni, non mi sono mai distesa lungo le pieghe del tempo, ho attraversato le mie giornate temendo che tutto potesse finire da un momento all'altro. Precaria dell'esistenza come oggi questi giovani sono precari del lavoro. Solo quando è morto Gioan mi sono...

Ritratto di Entropia

Grazie! Speriamo di migliorare......

Ritratto di Staff

Ciao, sei nella classifica finale del mese di ottobre, 10 righe scelte da Voi utenti.

Pentesilea
 

Pentesilea

Autore: 

Heinrich Von Kleist

Editore: 

Einaudi 1989

La sciagura, si dice, purifica gli animi; io, mia cara, non lo provai: mi ha esacerbato e mosso a sdegno contro gli uomini e gli dèi in un'incomprensibile passione. Quanto stranamente, in ogni volto in cui la incontravo, detestavo la traccia della gioia; il bambino che giocava nel grembo di...

Breve trattato sulle coincidenze
 

Breve trattato sulle coincidenze

Autore: 

Domenico Dara

Editore: 

Beat 2016

Gli anni passavano, ma apparteneva al folle inerme gruppo di uomini che si credono eterni fanciulli, che vedono di fronte a loro una vita infinita, forze infinite, vigorie infinite, che continuano a procrastinare l'epifania della loro vita nella sterile convinzione di poterla raggiungere in ogni momento, non accorgendosi che in...

 

Sette brevi lezioni di fisica

Autore: 

Carlo Rovelli

Editore: 

Adelphi

Anno: 

2014

Insomma, la teoria descrive un mondo colorato e stupefacente, dove esplodono universi, lo spazio sprofonda in buchi senza uscita, il tempo rallenta abbassandosi su un pianeta, e le sconfinate distese di spazio interstellare s'increspano e ondeggiano come la superficie del mare... e tutto questo, che emergeva pian piano dal mio libro...

L'anno della morte di Ricardo Reis
 

L'anno della morte di Ricardo Reis

Autore: 

José Saramago

Editore: 

Einaudi

Anno: 

2014

Secondo me, la rappresentazione non deve mai essere naturale, quello che avviene su un palcoscenico è teatro, non è la vita, non è vita, la vita non è rappresentabile, persino ciò che sembra esserne il più fedele riflesso, lo specchio, rende il destro sinistro e il sinistro destro.