Così è la vita.
 

Così è la vita.

Autore: 

Concita de Gregorio

Editore: 

Einaudi

Anno: 

2011

Non è andato in cielo,è andato nel mio cuore,ha detto Olimpia,nove anni,davanti a una folla di cento persone parlando del papà:leggeva un biglietto scritto col pennarello,due righe. "Mi ha insegnato a piantarei bulbi dei fiori a testa in su,così ogni anno fioriscono.E siccome lui è morto ma io i bulbi...

Ritratto di Natalina

Poco tempo fa ho sentito la presentazione a Radio tre,devo dire che deve essere proprio utile leggerlo,ciao Roberto

Ritratto di roberto.dalbi

Penso sia un a lettura utile,perchè la morte è un'argomento che ci riguarda tutti quanti.E non serve a nulla far finta di ignorarlo.Brava Concita che ha osato.

Ritratto di melva

mi hai fatto venir voglia di leggerlo

Ritratto di Natalina

aggiungo segnalibro

Stabat Mater
 

Stabat Mater

Autore: 

Tiziano Scarpa

Editore: 

Einaudi

Anno: 

2008

Ogni giorno ci portano in gita in barca per farci galleggiare sull'acqua dei canali,dove sono seppelliti i corpicini degli orfani affogati nei secoli prima che venisse fondato l'Ospitale.I nostri gemelli antenati.I vicoli ciechi della vita.La barca scivola sopra quel cimitero d'acqua e fango.I corpicini si sono sciolti,non c'è nessun segnale...

Sabbia e schiuma
 

Sabbia e schiuma

Autore: 

Kahlil Gibran

Editore: 

Mondadori

Traduttore: 

Isabella Farinelli

Anno: 

2005

Ogni uomo ama due donne;l'una è creata dalla sua immaginazione,l'altra deve ancora nascere.

Gli uomini che non perdonano alle donne i loro piccoli difetti non godranno mai dei loro grandi pregi.

L'amore che non si rinnova ogni giorno diventa abitudine e poi schiavitù.

Gli innamorati si abbracciano l'un l'altro,ma soprattutto...

Ritratto di Natalina

aggiungo segnalibro

La storia seguente
 

La storia seguente

Autore: 

Cees Nooteboom

Editore: 

Iperborea

Traduttore: 

Fulvio Ferrari

Anno: 

2000

"La vita è un secchio di merda che si riempie sempre più e che siamo costretti a trascinarci dietro fino alla fine".Deve averlo detto sant'Agostino,purtroppo non sono mai andato a controllare il testo latino.Se non si tratta di una frase apocrifa,naturalmente si trova nelle Confessiones.Avrei dovuto dimenticarlo già da un...

Il capitano è fuori a pranzo
 

Il capitano è fuori a pranzo

Autore: 

Charles Bukowski

Editore: 

Feltrinelli

Traduttore: 

A. Buzzi

Anno: 

2003

Probabilmente ho scritto di più e meglio negli ultimi due anni che in qualsiasi momento della mia vita.E' come se dopo più di cinquant'anni che lo faccio,fossi vicino a farlo veramente.Eppure negli ultimi due mesi ho cominciato ad avvertire una certa stanchezza.E'una stanchezza principalmente fisica,ma anche un tantino spirituale.Magari sono...

Ritratto di Natalina

aggiungo segnalibro

Rosso Floyd
 

Rosso Floyd

Autore: 

Michele Mari

Editore: 

Einaudi

Anno: 

2010

Mio padre si chiamava Eric Fletcher Waters. Morì ad Anzio il 18 febbraio 1944. Io,suo figlio, da lui chiamato col nome di George Roger, sono nato 165 giorni prima della sua morte. La gente mi conosce come Roger Waters, voce, bassista e autore della maggior parte dei testi dei Pink...

Ritratto di Natalina

aggiungo segnalibro

Ritratto di Natalina

ci mancavi. ciao.naty

Ritratto di melva

ciao roberto, ben trovato!

Poesie d'Amore
 

Poesie d'Amore

Autore: 

Nazim Hikmet

Editore: 

Mondadori

Traduttore: 

Joyce Lussu

Anno: 

2010

POESIE PESSIMISTE
Ho vissuto molto o poco?
Mi è impossibile dirlo.
Camminando sono caduto col viso a terra
ho perso qualche cosa nella polvere.
Ero albero, ero mare.
I miei usignoli erano in gabbia, non lo sapevo,
i miei pesci erano nella rete.
...

Ritratto di roberto.dalbi

ROMA 1960---Quante donne belle ci sono al mondo, quante belle ragazze s'affacciano sulle terrazze della città. Contemplale vecchio, contemplale e mentre da un canto i tuoi versi si fanno più tersi e lucenti, dall'altro devi contrattare cercando di tirarla in lungo con la morte che ti sta accanto.

La valigia delle Indie
 

La valigia delle Indie

Autore: 

Piero Verni e Giorgio Cerquetti

Editore: 

La Salamandra

Anno: 

1976

Ascoltando l'ultimo disco dei Pink Floyd mi ritrovai a Benares, davanti a me il Gange scorreva tranquillo mentre i bramini si bagnavano nelle sue acque cullati dal suono di mille mantra; la terra incantata, la nostra Madre India era lì dinnanzi a me coi suoi tiepidi colori in un sole...

Ritratto di Natalina

AGGIUNGO SEGNALIBRO

Il canto dell'essere e dell'apparire.
 

Il canto dell'essere e dell'apparire.

Autore: 

Cees Nooteboom

Editore: 

Iperborea

Traduttore: 

Fulvio Ferrari

Anno: 

2000

Accadde allora allo scrittore qualcosa di misterioso. Eccitazione, questa era la definizione migliore. Non gli piaceva l'associazione della parola "eccitazione" con "sessuale", la sensazione di intensità che provava, infatti ne risultava localizzata, mentre la sua eccitazione- perchè di eccitazione si trattava, questo era certo- lui la sentiva dappertutto, dentro di...

Ritratto di Natalina

Roberto,ciao,ho cercato notizie di questo autore olandese,è certamente interessante ciò che scrive ,onestamente non conoscevo nulla,vedrò nelle prossime passeggiate librarie nella mia città se trovo qualche testo per me comprensibile...grazie di nuovo ciao

Ritratto di Natalina

Ma Roberto io sono alla ricerca seempre della serenità..e tu mi vuoi che la mia mente scenda giu' in cantina..ciao comunque grazie per il consiglio..

Ritratto di roberto.dalbi

Ciao Natalina, anzi, ciao a tutti. Prova a leggere qualcosa di questo scrittore olandese. Crea storie strane, un po' surreali. Ma alla fine ti fa scendere con la mente giù, in cantina. Buona vacanza.

Ritratto di Natalina

aggiungo segnalibro

La pelle
 

La pelle

Autore: 

Curzio Malaparte

Editore: 

Vallecchi

Anno: 

1965

-Non hai mai visto una vergine?- mi domandò Jimmy un giorno mentre uscivamo dal forno del Pendino di Santa Barbara, sgranocchiando i bei taralli caldi e croccanti.
-Si, ma da lontano.
-No, I mean, da vicino. Non hai mai visto una vergine da vicino?
-No, da vicino...

Ritratto di Natalina

aggiungo segnalibro

Ritratto di roberto.dalbi

Uno dei libri più crudeli che abbia mai letto. Crudele come lo possono essere solo le vere fotografie di guerra.