Il nostro tragico universo

Il nostro tragico universo
Il nostro tragico universo
2010

Incipit

Stavo leggendo come sopravvivere alla fine dell’universo quando ricevetti un SMS dalla mia amica Libby. Diceva: Possiamo vederci
all’Argine tra quindici minuti? Enorme disastro. Era una domenica  fredda dei primi di febbraio, e io l’avevo passata in gran parte rannicchiata a letto, nel mio umido e diroccato cottage a Dartmouth. Oscar, il responsabile della rubrica dei libri nel giornale per cui scrivevo, mi aveva spedito da recensire La scienza dell’immortalità di Kelsey Newman, insieme a un biglietto dove indicava la data di consegna. In quei giorni avrei recensito di tutto perché avevo bisogno di soldi. In fondo non era così male: mi ero fatta un nome recensendo libri scientifici, così Oscar mi riservava sempre i migliori. Christopher, il mio ragazzo, lavorava come volontario nel settore della conservazione dei beni culturali, perciò toccava a me pagare l’affitto. Non rifiutavo mai una commissione, anche se non sapevo affatto cosa avrei potuto dire sul libro di Kelsey Newman e sulla sua idea di sopravvivere oltre la fine del tempo.
In un certo senso stavo già sopravvivendo oltre la fine del tempo: oltre le scadenze, i limiti di credito e gli ultimatum del direttore della
mia banca. Ero sempre puntuale quando si trattava di incassare, meno quando bisognava pagare. [...] prime 41 pagine del libro

ISBN 978-88-541-2140-9

Titolo originale: Our Tragic Universe

sito web dell'autore (Scarlett Thomas) - sinossi libro (Evidenzia Libri blog)

Primi capitoli del libro di

Scarlett Thomas, Il nostro tragico universo, traduzione di Carla De Caro, Newton Compton, 4 novembre 2010
 

dal 03/11/2010