Suona per me

Suona per me
Suona per me
2010

Incipit

Sentivo che tutto ciò che facevo non aveva alcun senso.
I giorni si confondevano l’uno nell’altro e non accadeva nulla per cui potesse valere la pena dire “oggi ho vissuto”. Ero pervasa da un angoscioso senso di frustrazione e non sapevo come uscirne.
“Sto male” mi sfogai con Vale, la mia migliore amica. Avevo la vana illusione che almeno lei potesse capirmi.
“Mi sento circondata da una realtà così provinciale! Finirà col soffocarmi”.
Vale mi guardava sbigottita come se mi avessero drogata. Quando le confessai che avevo bisogno di scoprire cosa ci fosse di più, perché sapevo che per me c’era dell’altro, credo pensò davvero che fossi pazza. Mi guardò con la faccia inebetita, si rivolse a me col tono più patetico del mondo e io mi sentii tanto sola.
“Sai qual è il tuo problema, Di’? Tu leggi troppi libri. Dovresti provare a guardare un po’ più di tv. I libri ti stanno fumando il cervello. Piuttosto indovina chi viene alla festa di Giulia, venerdì sera… Luca! Sì, viene con quella troietta di 4B, non la sopporto…”. [...] primo capitolo del libro

ISBN 9788883092961
 

Menzione di Merito Premio Roma 2010 - sezione Narrativa italiana

Primi capitoli del libro di

Giusella De Maria, Suona per me, Avagliano Editore, marzo 2010 

dal 23/03/2010