Conigli e boa

Conigli e boa
Conigli e boa
2015

Incipit

Questa storia accadde tanto, tantissimo tempo fa, in un paese molto, moltissimo a sud, per dirla breve, in Africa.
In quel caldo giorno d’estate due boa adagiati su una grossa pietra ricoperta di muschio si scaldavano al sole, digerendo in pace due conigli ingoiati poco prima. Uno era un vecchio boa con un occhio solo, conosciuto fra i consimili con il soprannome di Strabico, anche se lui aveva un occhio solo e strabico non era...
L’altro era un boa fanciullo e un soprannome non l’aveva ancora. Nonostante la giovane età, ingoiava abbastanza bene i conigli e per questo dava già discrete speranze. Comunque sia, fino a poco tempo prima, si nutriva di topi e pulcini di tacchino, mentre adesso era passato ai conigli, il che, considerata la giovane età, era già un notevole successo... Leggi le prime 35 pagine pdf del libro

Primi capitoli del libro di

Fazil’ Iskander, Conigli e boa, Traduzione dal russo di Denise Silvestri, Atmosphere libri, maggio 2015.

dal 03/05/2015