L'anima è un lenzuolo bianco

L'anima è un lenzuolo bianco
L'anima è un lenzuolo bianco
2010

Incipit

La mia mamma era una maestra con la bacchetta e il grembiule bianco, molto severa ma insegnava bene in una scuola di periferia frequentata da ragazzini di classe media tendente al basso e non molto dotati. Il migliore era Rubén Fiorlandi, il figlio del droghiere. La mamma usava la bacchetta sulla testa di quelli che facevano gli spiritosi e li mandava nell’angolo con orecchie d’asino fatte di cartoncino colorato. Raramente chi si comportava male ci riprovava. Mia madre credeva nel pugno di ferro. In terza la chiamavano la signorina di terza ma era sposata con mio padre che l’aveva abbandonata per non tornare mai più a casa a ricoprire il ruolo di pater familias. [...] link per leggere il primo capitolo del libro 

recensione (Il Libraio) - recensione (Michele Rosa - Evidenzia Libri

Primi capitoli del libro di

Aurora Venturini, L’anima è un lenzuolo bianco, traduzione di Elena Rolla, Adriano Salani Editore, 22 aprile 2010

dal 21/04/2010