Nessun dorma

Nessun dorma
Nessun dorma
2011

Incipit

Al mio risveglio, hanno dovuto dirmi che ero rimasto coinvolto in un incidente. È passata una settimana da quando sono tornato a casa dall’ospedale. Non ricordo nulla di quello che è successo. Le pillole hanno confuso la sequenza cronologica degli eventi, e la mia memoria ha perduto temporaneamente (spero) la capacità di giudicare la profondità e la proporzione del tempo che è passato. Mi ripetono tutti che ho bisogno di tempo per guarire, ma dubito di averne abbastanza, considerando le ferite che porto addosso. La mia permanenza su questa Terra è limitata, mentre ho il sospetto che la guarigione sia un processo senza fine. Ho la sensazione che la mia fronte sia stata divisa in due placche tettoniche che si allontanerebbero l’una dall’altra, se non fosse per i punti di nylon che le tengono insieme. Avverto una pressione costante, come se il mio cervello sperasse di fuoriuscire come lava fusa attraverso la lacerazione nella pelle. I punti mi attraversano la fronte in diagonale, partono sul sopracciglio destro per terminare all’attaccatura dei capelli (ormai piuttosto arretrata) a sinistra.  [...] prime 25 pagine del libro

 

ISBN 978-88-6044-206-2

Primi capitoli del libro di

Alistair Morgan, Nessun dorma, traduzione di Chiara Brovelli, Fandango Libri, 23 giugno 2011

dal 15/07/2011