acciaio copertina.jpg
 

Acciaio

Autore: 

Silvia Avallone

Editore: 

Bur RIzzoli

Anno: 

2014

Traduttore: 

Numero Pagina: 

160

E come trattenuta, lentamente si voltava.
Si voltò: profilo noto e illeso dal tempo. Tiepidissimo profilo castano dai lunghi capelli, più lunghi di come Alessio li ricordava. Appena ondulati, tenuti da un fermaglio. Sembrava più vecchia, forse. Sembrava la creatura più alta del regno vivente.
Alessio era senza forze. Non si sentiva più il corpo, solo il tumulto feroce degli organi. Stava lì come uno scemo, pietrificato nel bel mezzo di un parcheggio vuoto, e le ginocchia non vedevano l'ora di cedere. Le parole gli si erano tutte volatilizzate dalla testa. Si sentiva nel cranio il muscolo del cuore che pompava e rimbombava, e la gola più secca di un deserto. Cosa poteva dire...Era tutto un cuore e un polmone che stavano andando a puttane.
Era un istante impossibile da vivere e da sostenere.