Prime Pagine

Immagine di copertina  Il cacciatore di anime
 

Il cacciatore di anime

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Prologo Alzano Lombardo, ventitré anni fa Corro con la forza della disperazione.
Ogni passo rimbomba nel vuoto gelido di quest’area industriale. Gli echi si rincorrono mentre alle spalle mi lascio una nuvola di polvere grigia.
Laggiù, eccola. Una porta, sotto alle capriate in ferro del vecchio cementificio. L’aria mi brucia nel petto, le gambe straziate da fitte dolorose, il sudore...

Ritratto di 10 righe dai libri

Su Youtube potete ascoltare un brano tratto da IL CACCIATORE DI ANIME (Edizioni PIEMME) di Romano De Marco, letto da Pierfrancesco Favino 

 

Cuori affamati, copertina del libro
 

Cuori affamati

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Introduzione di Livio Crescenzi e Marta Viazzoli

«L’unica storia che ho da raccontare? La fame» così dichiara la protagonista del romanzo Children of Loneliness (1923), di Anzia Yezierska. Immigrata dall’Europa con la propria famiglia, Yezierska ha raccontato le aspirazioni e le difficoltà di quella generazione di ebrei americani arrivati nel Nuovo Mondo verso la fine...

copertina libro La ragazza con la macchina da scrivere
 

La ragazza con la macchina da scrivere

Autore: 
Editore: 
Anno: 

È una verità universalmente riconosciuta che una donna in possesso di una lunga storia abbia bisogno di una memoria adeguata.
Senza memoria, ogni cosa perde di valore e di utilità, come ad esempio l’oggettino insignificante che stringi tra le dita: freddo al tatto, liscio, di forma circolare e senza alcun valore.
L’hai ritrovato nella tasca del soprabito, avvolto in un fazzoletto...

Il segreto di Ippocrate copertina del libro
 

Il segreto di Ippocrate

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Il mattino seguente Pòlybos si presentò a casa del maestro quando ancora il carro d’oro del sole stava nascendo dall’orizzonte.
«Sei giunto troppo di buon’ora», gli disse il vecchio, scontroso e di pessimo umore, come tutta risposta al saluto.
Ma l’allievo non ci fece caso. Si sedette allo scrittoio, sul quale era posato un rotolo di papiro intatto, illuminato dalla luce limpida...

Copertina del libro Marmaglia
 

Marmaglia

Autore: 
Anno: 

«Bisogna saperle pulire le cozze, mica lo sanno fare tutti. Cioè, mi spiego, non è che le compri al mercato e poi le butti in pentola o in padella così. Devi pulirle, sciacquarle e usare minimo minimo un coltellino per rimuovere tutte le incrostazioni dal guscio e poi devi togliere quella storia tipo filo, tipo barbetta, perché se lo lasci è un casino, perché te lo ritrovi cotto insieme alla...

 

Il patrizio

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Incipit
L’alba fredda e pura, penetrando nell’ampia sala – una sala tanto alta che il soffitto scolpito si sot traeva a un esame minuto – andava scoprendo una fantastica collezione di oggetti svariatissimi, e rivela va via via all’occhio spregiudicato strane incongruità, quasi volesse illuminare il cammino spassionato del la Storia. In quel salone da pranzo – uno dei più bel li del Regno...

Copertina Ammatula
 

Ammatula

Autore: 
Anno: 

Fu nell’ottobre del 2015, quando avevano sessantasette e sessantadue anni, che Gaspare Scaturro e Carmine Andaloro si parlarono per la prima volta al di là di qualche convenevole com’era stato in passato. L’incontro avvenne nel carcere di Parma dove Scaturro stava finendo di scontare l’ergastolo perché malato terminale di cancro. Trattandosi di un detenuto al 41 bis, ad Andaloro venne concesso...

Immagine di copertina Il romanzo della foresta
 

Il romanzo della foresta

Autore: 
Editore: 
Anno: 

«Nel momento in cui il sordido interesse si impadronisce del cuore, esso congela la fonte di ogni sentimento caldo e generoso; è un nemico sia per la virtù sia per le inclinazioni: perverte queste e annichilisce quella. Verrà forse il tempo, amico mio, in cui la cupidigia perderà la sua forza, e la giustizia potrà reimpossessarsi dei suoi diritti».
​Tali furono le parole dell’avvocato...

 

La gabbia dorata

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Finalmente Julienne dormiva, i capelli sparsi sul cuscino rosa. Il respiro era regolare. Faye le accarezzò la guancia piano piano per non svegliarla.
Quella sera Jack sarebbe rientrato da un viaggio d’affari a Londra. O era Amburgo? Non si ricordava. Sarebbe stato teso e stanco, ma ci avrebbe pensato lei a farlo rilassare per bene.
Chiuse senza far rumore la porta della cameretta...

 

La figlia della libertà

Autore: 
Editore: 
Anno: 

Alcamo, Sicilia
«Bottana.»
Rosetta Tricarico continuò a camminare per i vicoli polverosi di Alcamo senza voltarsi, a testa alta.
«Bottana svergognata» disse un’altra vecchia, vestita di nero da capo a piedi, con il viso incartapecorito dal sole feroce della Sicilia. Rosetta tirò dritta, nel suo svolazzante abito rosso papa- vero, camminando a piedi nudi.
Un...