Gelo per i bastardi di Pizzofalcone
 

Gelo per i bastardi di Pizzofalcone

Autore: 

Maurizio De Giovanni

Editore: 

Einaudi

Anno: 

2014

Numero Pagina: 

261

State attenti al freddo , perché il freddo vi puó cambiare. Il freddo è capace di sussurrarvi all’orecchio brutte storie, racconti tristi che rendono l’umore grigio.
Il freddo lo vedete dalla finestra, mentre allunga le dita di nebbia e ghiaccio attraverso la notte, invadendo lento e inesorabile le strade e i pensieri.
Non c’è esercito che possa opporsi all’invasione del freddo. Arriva come una condanna e non potete farci niente. Solo aspettare, e pregare di sopravvivere ancora. Senza che il freddo vi cambi troppo.
[…] Il freddo, attenti si puó anche non sentirlo. Distratti dalle cose della vita, presi dall’inutile corsa quotidiana, il freddo puó sfuggire. Magari non ci fermiamo a pensare, non cogliamo i segnali che ci arrivano da fuori. Magari continuiamo a fissarci l’ombelico come se fosse il centro del sistema solare, e non ci accorgiamo che attorno a noi c’è il freddo.
È allora che il freddo ci avvolge, che ci prende senza incontrare resistenza.
È allora che il freddo vince.