Villette
 

Villette

Autore: 

Charlotte Brontë

Editore: 

Fazi

Anno: 

2013

Traduttore: 

Simone Caltabellota

Numero Pagina: 

91

Certo non possiedo un temperamento artistico; eppure devo avere in me un po' della facoltà dell'artista di assorbire al massimo il piacere del momento, se non altro quando è del tipo a me congeniale. Riuscii a godere di quella giornata, sebbene si viaggiasse lentamente, sebbene facesse freddo, sebbene piovesse. La strada lungo la quale si svolgeva il nostro viaggio era alquanto nuda, pianeggiante e senz'alberi; e canali melmosi scivolavano via ai lati, come serpenti verdi un po' intorbiditi; salici potati in modo regolare orlavano i campi piatti, arati come aiuole in un orto. Anche il cielo era d'un grigio monotono; l'atmosfera stagnante e umida; eppure, in mezzo a queste influenze destinate solo a immalinconire, la mia fantasia sbocciava fresca e il mio cuore si offriva al sole.

Ritratto di Gwen1984

Poi avevo letto la comunicazione, grazie comunque per l'informazione e buone vacanze Smile

Ritratto di Staff

Le Tue dieci righe sono state scelte dalla redazione quindi eri in finale nella classifica di luglio, ma vince chi ha più segnalibri... La vincitrice ne ha 12...

Ritratto di Gwen1984

Grazie Staff Smile devo fare qualcosa o semplicemente aspettare?

Ritratto di Staff

Ciao Gwen 1984 le tue dieci righe sono state scelte dalla redazione, sei in finale.

Ritratto di Gwen1984

Grazie Naty Smile mi ricordo che tu lo stavi leggendo qualche mese fa... Per me le sorelle BRONTË sono una garanzia Wink baci e buone letture

Ritratto di Natalina

Che piacere.sapere che anche tu hai questo bellissimo libro!!!!ciao naty

Pagine