Cover_Porcedda-Brunetti_Lo-sa-il-vento.gif
 

Lo sa il vento. Il male invisibile della Sardegna

Anno: 

Prefazione (di Paolo Fresu)
Lo sa il vento come vanno le cose in Sardegna. Il maestrale che soffia per tre notti e tre giorni, lo scirocco che sa d’Africa e di
deserti. Il vento che unisce quest’isola, quando spazza le nubi da ponente a levante, dal Capo di sotto a quello di sopra, portando
bellezze e brutture che sono storie di mare e di terra. Perché il vento non conosce confini, secoli e millenni, ma solo cicli
scritti dal sole e dalla luna, che comandano stagioni e mareee dettano i tempi dell’uomo e della natura. No ti torrat su tempus
a nou, dicevano i nostri padri. Il tempo non torna dicevano sos mannos, per dirci che c’era un tempo per nascere e uno per
morire, che questo non solo è giusto ma che soprattutto non va modificato dagli uomini. [...] prime 21 pagine del libro

978-88-6627-013-3

Booktrailer (You Tube) - Blog del libro (Lo sa il Vento) 

Primi capitoli del libro di: 

Carlo Porcedda, Maddalena Brunetti, Lo sa il vento. Il male invisibile della Sardegna, Edizioni ambiente - Verde Nero, 29 novembre 2011